Osteopatia viscerale

Da un punto di vista anatomico e funzionale esiste una relazione tra visceri e struttura muscolo-scheletrica.

I visceri e gli organi hanno una mobilità propria ed in relazione fra loro grazie a legamenti a pieghe delle membrane di rivestimento. La conseguenza di queste relazioni è che una cattiva funzione di uno o più visceri può creare un disturbo del sistema muscoloscheletrico e viceversa.

Il trattamento osteopatico mira, con tecniche indirette all’addome o agendo sul diaframma, a ristabilire una buona mobilità viscerale.
Un esempio: si possono trovare all’origine di dolori vertebrali, problematiche di colon, fegato, rene, utero nella donna.